How to… Social Media!

by jcucareerservices

Be Mindful of Your Technological Alter Ego!

7563.Business-Social-Media

Since the creation of Social Media, we no longer have to care only about how we look physically and on our resumes, but also on our digital image. Many of you will know what a digital fingerprint is, but for those of you who do not know, we are talking about the mark we leave on the Internet that can be easily summoned, most of the times, just by googling your name. Our Facebook pages, our Gmail accounts, our Linkedin profiles, they have all become part of our image.

The logical consequence is that one always needs to look out for its content or privacy setting. On the other hand, completely shielding yourselves from the outside world makes you invisible, therefore, untraceable to an eventual employer. After all, Human Resources managers and officers tend to look you up to match your name with a face, after having received your application.

The answer to this two faced dilemma is moderation: it is counterproductive for you to be invisible and too “visible”, therefore you have to possess the common sense to block a certain kind of content and publish a decent amount of acceptable posts/pictures on your Facebook, Twitter, Blog or Instagram. Always remember that these platforms are an important part of your references.

 

Attenti al vostro alter ego tecnologico!

social-media-and-narcissistic-behaviorsDalla creazione dei Social Media, la cura dell’immagine si è estesa da quella fisica a quella digitale. Molti di voi già sapranno cos’è un’ impronta “digitale”, ma per quelli di voi che non lo sanno si tratta del segno che lasciamo su Internet e che può essere facilmente trovato, quasi sempre, semplicemente cercando il nostro nome su Google. Le nostre pagine Facebook, i nostri account Gmail e i nostri profili Linkedin sono diventati parte della nostra immagine.

La conseguenza logica è che ognuno di noi deve fare attenzione al contenuto pubblicato e alla propria privacy. D’altra parte, chiudere completamente l’accesso al mondo intero, ci renderebbe invisibili, anche ad un eventuale datore di lavoro. I manager e gli operatori delle risorse umane, tendono sempre a cercare su Internet per far combaciare i nomi con le facce, una volta ricevuta una candidatura.

La risposta a questo dilemma dai due volti è la moderazione: è controproducente sia essere invisibile che troppo “visibile”, perciò bisogna avere il buonsenso di censurare un certo tipo di contenuti, pubblicando pur sempre un numero decente di post/foto accettabili su Facebook, Twitter, un Blog o Instagram. Ricordatevi sempre che queste piattaforme sono una parte importante delle vostre referenze.

Center for Career Services & ​Continuing Education
​John Cabot University

jcu_high_res

Advertisements