What Are the Most Recurring Mistakes in Cover Letters?

by jcucareerservices

What Are the Most Recurring Mistakes in Cover Letters?

Distraught writer or businesswoman

We have already explained extensively how to write a successful cover letter and what to include in it.

This time, however, we would like to share with you some of the most recurring mistakes in cover letters. After all, the best way to improve is to learn from your mistakes!

  • Wrong date: this is one of the most common errors. If you rework an old cover letter as a starting point, you should never forget to check that the date is correct, otherwise, the employer will think that you lack attention to detail;
  • Wrong company name: this is the most compromising mistake you can make. Misspelling the company’s name, or, even worse, giving it the name of another company will lead your application directly to the trash, as soon as the employer reads it;
  • No self-introduction in the opening paragraph: omitting your basic information in the first line of your letter, like your name and who you are, is like meeting your potential employer in person and starting talking about yourself without even shaking her/his hand;
  • Same content for all your applications: even though you probably think that a general cover letter will spare you from writing a new one for a new position, be aware that the employer will notice this choice. It will not make a good impression on the reader realizing that you did not put any effort in customizing your letter for his/her company;
  • Repetition of the CV: if you just repeat your technical skills, without enriching your presentation with your soft skills, you are throwing away your chance to appeal the reader with some traits about you that could not be included in the CV;
  • No thanks and no call to action at the end: the closing paragraph is as important as the introductory paragraph. If omitting your self-introduction is like not shaking your interlocutor’s hand at your first meeting, the lack of thanks or call to action at the end corresponds to leaving without saying goodbye;
  • No signature at the end: even if you already wrote your name in the heading of your letter and on your resume, you should never forget to put your signature at the bottom.

Have you ever made any of these mistakes?

They are very common oversights, but they can affect negatively the outcome of your application. Next time you write a cover letter, keep them in mind and you will have a much more effective application.

Quali sono gli errori più ricorrenti nelle lettere di presentazione?

most recurring mistakes in cover letters

Visto che abbiamo già spiegato nel dettaglio come scrivere una lettera di presentazione efficace e cosa includervi, questa volta vorremmo piuttosto soffermarci sugli errori più frequenti che vi si possono trovare. In fin dei conti, il modo migliore per migliorare è imparare dai propri sbagli!

  • Data sbagliata: questo è uno degli errori più comuni. Se rielaborate una vecchia lettera di presentazione come punto di partenza, non dimenticate mai di controllare che la data sia aggiornata, altrimenti il vostro potenziale datore di lavoro penserà che non avete attenzione al dettaglio;
  • Nome dell’azienda sbagliato: questo è sicuramente l’errore più grave. Scrivere male o, ancora peggio, scrivere il nome di un’altra azienda, farà finire la vostra candidatura direttamente nella spazzatura, non appena il datore di lavoro la leggerà:
  • Nessuna presentazione nel paragrafo di apertura: omettere le vostre informazioni base nella prima riga della vostra lettera, come il vostro nome e chi siete, corrisponde ad incontrare il vostro potenziale datore di lavoro per la prima volta ed iniziare a parlare di voi senza nemmeno stringergli la mano;
  • Stesso contenuto per tutte le vostre candidature: anche se probabilmente pensate che una lettera di presentazione generica vi eviterà di scriverne una nuova per un ogni candidatura, sappiate che il vostro datore di lavoro si accorgerà di questa scelta. Non farà una buona impressione su chi legge notare che non vi siete minimamente sforzati per personalizzare la lettera per la sua azienda;
  • Ripetizione del CV: limitandovi a ripetere le vostre capacità tecniche, senza arricchire la vostra presentazione con le vostre soft skills, sprecate una preziosa chance di rendervi più interessanti agli occhi del lettore menzionando alcuni tratti di voi che non possono far parte del CV;
  • Nessun ringraziamento ed invito ad agire nella conclusione: il paragrafo di chiusura è importante quanto quello introduttivo. Se omettere la vostra presentazione all’inizio è come non stringere la mano del vostro interlocutore al vostro primo incontro, la mancanza di ringraziamenti e di invito ad agire in conclusione corrisponde ad andarsene senza nemmeno salutare;
  • Niente firma alla fine: anche se avete già scritto il vostro nome nell’intestazione e nel vostro resume, non dovreste mai dimenticare di mettere la vostra firma alla fine del testo.

Vi è mai capitato di fare qualcuno di questi errori?

Quelle appena menzionate sono delle sviste molto comuni, ma possono avere un’influenza molto negativa sull’esito della vostra candidatura. La prossima volta che scrivete una lettera di presentazione, tenetele a mente ed otterrete una candidatura molto più efficace.

Center for Career ServicesContinuing Education
John Cabot University

jcu_high_res

Advertisements